Storia di un orto (1 di 4)

Premessa

La devo prendere alla lontana, spero che la lettura risulti piacevole….

Abito in campagna ma la mia casa è in condominio, l’atto d’acquisto recita “di vecchissima costruzione”, non meglio specificando l’anno.

casaIl lungo fabbricato di 3 piani era anticamente adibito ad alloggi del personale di servizio  della villa nobiliare che ancor oggi fa bella mostra di se sul mio affaccio e dei braccianti dell’annessa tenuta agricola.

villa

Un’anziana residente mi raccontò che il mio ripostiglio (porta in legno) un tempo era stalla con due caprette e che nel suo (porta in ferro) c’era il forno dove si panificava per tutti i vicini.

Ripostiglio_3_dopo_leggera

Il caseggiato è costruito a ridosso di un importante strada statale ad intenso traffico anche di mezzi pesanti. L’incoscienza e la deficienza umana spingono sull’acceleratore e gli incidenti si succedono frequenti da rimpiangere quando era una strada bianca percorsa da pedoni, carretti e ciuchi.

strada bianca_2

La lavatrice schiacciata  rende la foto che segue molto divertente ma purtroppo si sono verificati fatti con conseguenze ben più gravi.

incidente - Copia

A dispetto della densità di abitanti non ci sono parcheggi e ci si adatta sulla banchina stradale.

parcheggio

Dall’altra parte della statale oltre alla banchina dove si parcheggia, c’è un terreno coltivato (ad oggi grano, l’anno scorso girasoli)

campo grano_2

un capanno “agricolo” ed il fazzoletto di terra dove è sorto il mio orticello. Ricordatevi di questo capanno, è fondamentale per il proseguo della storia.

capanno

Quattro anni fa, dopo aver parcheggiato l’auto, mi imbatto in una donna che sbraita contro un vicino. E’ furiosa: tutta rossa in volto, urla come un’ossessa.

Io sono di natura discreta e riservata, quindi mi allontano velocemente senza chiedere spiegazioni non senza temere di rimanere coinvolto nella malaparata.

La settimana successiva trovo degli operai a delimitare con una recinzione il terreno coltivo dalla banchina stradale.

Rimane abbastanza spazio per parcheggiare e non mi pongo troppe domande.

Continua cliccando qui.

Annunci

42 pensieri su “Storia di un orto (1 di 4)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.