Divano 2

Il divano dell’articolo precedente non l’ho più.
Ho tenuto i cuscini per il nuovo progetto e ho regalato la scocca all’amico Mancini che l’ha messo nell’ufficio del suo laboratorio. Due grandi esperti di design, bons vivants assidui frequentatori del laboratorio, hanno subito molto apprezzato il dono…..confort_3

A me non piaceva più, troppo convenzionale e soprattutto non assolveva alle nuove esigenze: avevo bisogno di qualcosa da poter spostare agevolmente per sdraiarsi verso il caminetto oppure dalla parte opposta dell’open space, verso lo schermo del videoproiettore. Vedremo in seguito che ben altri obiettivi ho raggiunto oltre a questo.

Prodotti con tale funzione esistono in commercio. Ad esempio “Lacoon” di Desirè divani:

de_i_lacoon-island_gallery_246_L_1

Lacoon di Desiree divani

oppure Fly di Dema. Sul concetto di quest’ultimo, in chiave più economica Flottebo di ikea.

fly_dema

Fly di Dema

Flottebo Ikea

Flottebo di Ikea

Nessuno di questi è facile da spostare ma il primo è girevole e gli altri due hanno un sistema di schienali orientabili.
Tutti splendidi ma troppo ingombranti per il mio piccolo loft, senza considerare il costo…. E poi, in generale, non mi piace “la pappa fatta”.

Molti mesi fa passando in un magazzino avevo avuto una folgorazione: usare come telaio un carrello portapacchi. Qualche giorno dopo, passando in un brico center ne avevo trovati in offerta e portati a casa ben tre.

P_20181127_184911

Prima di mettere in cantiere l’opera, la doccia fredda: sfogliando “design fai da te 2.0”  scopro di non essere il primo ad aver avuto quest’ idea.
Uno dei lavori esposti nel libro è il lettino “Jesolo” dell’architetto Cristiano Urban.

Jesolo di Cristiano Urban

Jesolo dell’Architetto Cristiano Urban

In questo link è possibile trovare dettagli del suo lavoro che, per fortuna, ha caratteristiche molto diverse dal mio. Molto immodestamente e come potrà verificare chi mi seguirà, posso affermare che nel mio c’è molto più lavoro ma anche più confort ed elasticità di utilizzo.

Per cominciare una serie di foto su come ho dovuto “stravolgere” le dimensioni dei carrelli per adattarle alle esigenze del progetto:

divanoP1030526P_20180713_111330P_20180713_111148P1030528P1030529P1030523P1030656P1030659P1030524

Continua…..

 

Annunci

41 pensieri su “Divano 2

  1. …. non puoi lasciarci in sospeso…..
    Penso che tu sia coraggioso a tagliare e riassemblare il carrello. I pezzi che hai allungato sorreggeranno il peso di una persona? In fondo le giunture sono sempre punti critici e poi non hai modificato la sezione di questi “assi” a fronte di un carico maggiore (visto poi che la loro funzione all’origine non era quella portante). Ma probabilmente tu avrai già fatto qualcosa di simile con le biciclette ed avrai sicuramente calcolato tutto.
    Ho grandi aspettative!

    Piace a 1 persona

    1. I carrelli modificati sono ben tre… La sezione allungata lavora solo in torsione laterale e comunque in ” collaborazione” con la robusta parte superiore in legno che ancora non s’è vista. Certo il collaudo finale sarà il test definitivo. Temo che la strada per la meta finale sia lunga e tortuosa…. Grazie!

      Piace a 1 persona

  2. ODDIO CHE AMORI QUEI COCKER! *_*
    Detto ciò, sono curiosa della prossima idea!
    Il primo dei tre di esempio è il mio preferito perché ha il migliore schienale.. infatti soffrendo di cervicale lo schienale alto fino al collo e morbido è l’unico requisito importante per me!

    Piace a 1 persona

      1. Ah allora per lo svaccamento non serve lo schienale! 😀
        No no ci sono sempre su Facebook! Solo che avendo tolto messenger dalle app del telefono forse non appaio per quello!
        Se non mi trovi mandamele pure sul mio profilo FB che è Sara Vasi! ^_^ Oppure forse se apri la mia pagina c’è sempre il tasto messaggio!
        I carrelli son sempre graditi, aspetto la primavera per nuove compilation! 😀

        Piace a 1 persona

  3. Makerissimo! lavori bruti con grande fatica! non vedo l’ora di ammirare l’opera finita. Io ho trovato una poltrona che cerco di convincere il mio babbo a farla, naturalmente senza pelle vera…vorrei farti vedere la foto per un parere ma non so come fare…te la invio alla mail, ok? buona serata Maker! molto piacere averti letto

    Piace a 1 persona

  4. Joseph volevo ringraziarti e dirti che hai un blog bellissimo, utile, divertente…bravo! Sai che condivido con te la passione per la ceramica?
    Sono proprio contenta che tu sia capitato sul mio blog. A presto e continua così. Sabina

    Piace a 1 persona

    1. Questo parere autorevole mi incentiva ad accelerare i tempi. Il problema é che questa volta l’oggetto mi sembra valido e da un lato mi piacerebbe proporlo per la produzione, dall’altro ho timore che divulgando i particolari mi possano “soffiare” l’idea. Pensi che mi sopravvaluto e mi illudo? Tu che ne dici? Non sono troppo interessato ai possibili ricavi quanto alla fama. Mi raccomando non ridere…..

      Piace a 1 persona

      1. No, anzi, secondo me il tuo è un discorso sensato, effettivamente non ci avevo pensato. Ovviamente quella dei tuoi lettori è solamente semplice curiosità, ma purtroppo in giro per la rete è pieno di persone alla ricerca di idee da spacciare per loro! A questo punto, fossi in te, mi informerei da un legale su come poter tutelare il tuo brevetto. Dopotutto l’idea è molto originale ed è giusto che tu ne tragga dei vantaggi. In bocca al lupo!

        Piace a 1 persona

    1. Ciao Vicky e grazie del commento e dei saluti. Sto trascurando gli amici di wp. Non mi rimorde troppo la coscienza perché trascuro il mio stesso blog e finanche me stesso. Son contento che stai meglio. I miei amici del Golem (link nell’articolo un’altra libreria) recuperano pc guasti, li riparano, installano Linux e poi li regalano. Appena li vedo chiedo se a Milano ci sono realtà simili. Buona domenica a te!

      Mi piace

I commenti sono chiusi.