Re – Bicicletta 3

Può accadere di dover sostituire componenti della vostra bicicletta, per ripararla, per migliorarla oppure di doverli comprare perchè ve li hanno rubati o non li avete mai avuti.
Questo articolo per ricordare la bici che ho già modificato e per introdurre una serie di articoli nei quali racconterò di quella che sto assemblando in questi giorni.

Dove comprare componenti per bicicletta?

  • Se si ha un’idea dei pezzi che servono e si è in grado di montarli da soli, a malincuore devo ammettere che l’acquisto online è da preferire alle altre soluzioni per economia ma soprattutto per la grande varietà dell’offerta. Io ho acquistato alcuni componenti direttamente in Cina. Li ho aspettati anche due mesi ma li ho pagati davvero poco.
    Nulla da dire sulla qualità: spesso sono gli stessi che potete trovare nel negozio sotto casa o sulla più utilizzata delle piattaforme di vendita on line;
  • I più smaliziati possono acquistare pezzi usati da venditori privati e anche in questo caso il web è d’aiuto con i tanti siti di annunci o con i forum tematici;
  • Se invece non siete pratici di pinze, cacciavite e chiavi inglesi dovete per forza rivolgervi ad un negozio di ciclista, in rari casi ma succede anche a me.
    I ciclisti che conosco sono onesti e professionali ma rimane lo scorno di non essermela cavata da solo e di aver speso qualcosina in più.

Il mercato di Porta Portese

portaportese nuova entrata
portaportese entrata
portaportese mercatino

L’ultima spiaggia ed è questo il vero motivo dell’articolo è il mercato delle biciclette di Porta Portese a Roma. A differenza dell’omonimo mercato delle pulci, non è aperto solo la domenica ma tutti i giorni ed ha sedi stabili, se così si può dire….. Si tratta infatti di una vera e propria baraccopoli dove ogni operatore ha un box.

Qui potete vedere i tetti di lamiera rugginosa delle baracche.
Citato nel capolavoro del neorealismo “ladri di biciclette”, conserva la cattiva fama di covo di ricettatori e come per il caso del film, era uno dei posti dove andare a cercare la propria bici rubata.
Un posto rimasto sospeso nel tempo: oggi come allora passeggiando davanti ai box si viene simpaticamente “aggrediti” al grido: “A moro, chette serve?” E’ di rito la trattativa estenuante tipica del suk e come in quel caso, bisogna tenere gli occhi ben aperti per valutare cosa ti stanno “appioppando”, qui sotto qualche esempio dell’offerta commerciale: negozi e officine vere e proprie

ma soprattutto veri  e affascinanti “sfasciacarrozze della bici”.

All’epoca del film mio nonno costruì la prima bici di mio padre (che era già grandicello) assemblando i pezzi usati comprati in questo mercato mese per mese con il poco surplus del bilancio familiare. Sembra una di quelle scatole di montaggio i cui pezzi vengono oggi comprati settimanalmente in edicola. Doveva essere riuscita bene perchè gliela rubarono al primo utilizzo ed il quadro generale dell’epoca è abbastanza amaro.

La crisi è arrivata anche qui, credo più per la concorrenza dal web e l’obsolescenza del canale distributivo che per la carenza di liquidità circolante: molti box sono in stato di abbandono vutilizzati solo come magazzino ed altri sono da tempo riconvertiti alla vendita di accessori auto e moto o di utensili.

Il colpo di grazia potrebbe arrivare dall’amministrazione comunale che, forte del fatto che la struttura insiste su terreno comunale senza altra giustificazione che la sessantennale consuetudine (nessuno paga nulla a nessuno), vorrebbe radere tutto al suolo per far passare una strada. Gli operatori si sono riuniti in associazione per meglio resistere a questa possibilità.

Sono per la legalità e per il diritto, non mi piace la logica del “primo arrivato”, il disordine e lo sporco da bidonville.  La viabilità caotica della città forse ne beneficerebbe Ma sono anche un romantico e qui c’è un pezzo di storia del paese, della città e della mia famiglia. Anche molti turisti ci arrivano mossi da questi valori.

Così ho firmato un’improbabile petizione:

2_portaportese crisi finale
2_portaportese crisi finale_2
Pubblicità

11 pensieri su “Re – Bicicletta 3

I commenti sono chiusi.