Un’altra libreria

Gli amici dell’associazione Golem di Empoli sono grandi esperti di informatica e di elettronica.
Promuovono l’uso di software libero, Linux in primis; fanno trashware, cioè recuperano vecchi Pc dismessi, li riparano, li ottimizzano e poi ne fanno dono a chi ne ha bisogno;
organizzano corsi e serate di divulgazione; diffondono Arduino, robotica e stampa 3D.
Quando ho guai con il mio computer loro me li risolvono sempre e senza farmelo pesare.
Ne parlerò in seguito più approfonditamente, nel frattempo potete trovare notizie qui:
https://golem.linux.it/wp/
https://it-it.facebook.com/golem.linux.it/

Dovendo organizzare una biblioteca di testi tecnici da mettere a disposizione degli associati e conoscendo le mie capacità, m’hanno chiesto un contenitore idoneo.
Di fronte a tanta generosità non ho saputo negarmi ma volevo “inventare” qualcosa di particolare e i tempi, tanto per cambiare, sono stati moooolto lunghi.

Come al solito sono partito da alcuni scarti di lavorazione:
– residui di riduzione da formati standard a “su misura” di schienali di armadio
(che hanno mantenuto la stessa funzione anche nella mia libreria);
– residui da “riduzione in altezza” di fianchi standard sempre di armadio
(che io ho fatto diventare ripiani).

pannelli

scarti di lavorazione di schienale e fianco di armadio

L’idea di montaggio che ho sviluppato era questa: sei moduli identici da montare su due montanti paralleli:

disegno

Ho portato i pezzi a misure di compromesso tra quelle di cui avevo bisogno e ciò che potevo ricavare dagli scarti eliminando le parti inutilizzabili (fresate)1

Due dei sei fori presenti sugli scarti li ho utilizzati per inserire il barilotto della ferramenta di montaggio, qui fotografato insieme alla vite:ferramenta

Quindi con l’aiuto di un “disegno dima” ho forato i ripiani per far passare la vite4

Per completare i ripiani mancava solo l’incollaggio di regoli a chiudere i tagli fatti sul tamburato e una successiva bordatura, così:

2

3

A questo punto ho provato a premontare il tutto:

5

7

La fase conclusiva è quella della consegna e della posa in opera:montaggio

istallazione

soddisfatto

Adesso aspettiamo contributi in libri per riempire tutte le mensole e metterli a disposizione degli associati ma intanto domani bellissima zingarata a Roma al “Maker Fair”, vi saprò dire…..

https://2018.makerfairerome.eu/it/

Se l’articolo t’è piaciuto torna a vedere le altre due librerie che ho già costruito:
la prima e la seconda

Annunci

Un pensiero su “Un’altra libreria

  1. Pingback: Biblioteca | GOLEM

I commenti sono chiusi.