une journèe particulière

Ultimamente ho pubblicato poco perchè ho girato molto.
Ho fatto le cose che più mi piacciono come ad esempio: corsa di bici pieghevoli a Bologna, visitato la mostra “Homo Faber” a Venezia, partecipato al “Maker Fair” di Roma, visto mostra mercato internazionale di ceramica a Firenze, a Montecatini terme provato le più belle biciclette che ci sono in commercio.
Cose di cui forse racconterò in seguito.

Non avrei mai immaginato che l’evento più emozionante l’avrei trovato ad un passo da casa su un argomento che ammiro da sempre ma di cui poco m’intendo.

Avendo saputo dell’apertura straordinaria al pubblico della privatissima “Villa Pucci di Granaiolo”, ho inforcato la bici uma era talmente vicino che potevo anche andare a piedi e mi sono presentato all’appuntamento: la mostra sul lavoro della Maison Emilio Pucci.

Le foto seguono il mio percorso dall’ingresso all’uscita della tenuta, sottolineando lo stupore e persino una certa commozione, attraverso un crescendo di cinque stadi.

  • Il parco
    nella splendida campagna toscana la villa è circondata da un parco con varie specie arboree come abeti, bagolari, cedri, cipressi, lecci e pioppi

bosco

ORDINE

location_2

  • le ex scuderie

come in altre realtà, ricordo il caso di Roma con le scuderie papali del Quirinale, sono state ristrutturate e destinate a spazio espositivo-museo, nel fabbricato c’è anche un centro di formazione per giovani promettenti

scuderie

location_1

scuderie_3

lvhm

  • La mostra

Appena entrato un’installazione nella quale, a ruoli invertiti, ho sfilato tra queste severe mannequin ognuna delle quali indossava uno o più splendidi accessori della Maison

ingresso

cappello occhiali

cappello

particolare

foulard

guanti

occhiali

borsa policroma

borsa senape

borsa verde

borsa floreale

scarpe

scarpe_3

scarpe_2

  • l’Atelier

L’ultima sala ospitava artisti-artigiani intenti nel loro lavoro disponibili a spiegazioni ma a quel punto ero talmente basito dall’ammirazione e rispettoso della loro concentrazione da non riuscire a proferire parola

gonna

gonna_2

compone disegno

disegna

cuce

marchese

atelier

tessuti

  • Ospitalità

prima di uscire, a disposizione dei visitatori, un salottino ed un buffet per riordinare le idee, riprendersi dallo stupore e farsi una ragione del commiato da tanta bellezza.

caffe

Ringrazio per questa splendida opportunità in primis la padrona di casa Laudomia Pucci, Nobildonna e Manager e poi il gruppo LMHV.

Spero vivamente che l’esperienza si possa in futuro ripetere magari concedendo agli ospiti di godere anche della bellezza del giardino progettato da Gae Aulenti.

Approfondimenti:
https://it.wikipedia.org/wiki/Emilio_Pucci
https://www.emiliopucci.com/it
https://it.wikipedia.org/wiki/Villa_Pucci
https://www.lvmh.it/lesjourneesparticulieres/

https://www.lvmh.it/lesjourneesparticulieres/siti/emilio-pucci-villa-di-granaiolo/

Annunci

15 pensieri su “une journèe particulière

  1. Comprendo bene il tuo entusiasmo. Ci sono mostre, istallazioni, eventi che trasmettono emozioni e le si porta dentro per un po’…. Grazie per averci fatti partecipare
    Ersilia
    PS: L’atelier funziona realmente o fa parte della mostra?

    Piace a 1 persona

    1. Buonasera Ersilia, da quanto ho capito l’atelier é una scuola di perfezionamento per giovani talenti. Ci sono notizie in proposito su uno dei link che h
      o pubblicato. A metà novembre torno a Venezia per vedere la mostra sul tuo babbo. Grazie per il commento!

      Piace a 1 persona

    1. Yes, it is! Have you ever been here? I’am from Roma but at the moment I’am living here. I visited your blog, it’s very nice and I followed it. Your pictures are beautiful and you too! Nice to meet you.
      Ps You like fitness and bicycle, me too.

      Mi piace

I commenti sono chiusi.