Vespa primavera

Questo articolo è un invito a visitare lo splendido museo della Piaggio a Pontedera che, particolare non trascurabile, è anche ad ingresso gratuito.

Da appassionato e più volte cliente della casa (i più attenti ricorderanno l’articolo sul mio Ciao), c’ero già stato in un paio di occasioni rimanendone sempre incantato. Un motivo in più per farlo ora è l’ampliamento con una nuova e ricca area inaugurata proprio qualche giorno fa.

Domenica scorsa sono tornato in occasione della manifestazione “Vespa Color Days” che nel fine settimana ha visto Pontedera invasa da 10000 fans del mitico scooter.

Nella ricorrenza del cinquantenario del modello 125 Primavera, Piaggio ha avviato la produzione di un moderno “remake” e l’ha celebrato e promosso con questo bellissimo e gioioso fine settimana di festeggiamenti.

Ben quattro opportunità che ovviamente ho provate tutte. Ecco una breve relazione della giornata.

Cittadina di Pontedera disseminata di punti d’interesse

musica e vespe ovunque, sabato 21 sul palco centrale s’è suonato fino a mezzanotte e ballato nella piazza antistante. Veramente notevole la nuova gamma colori opachi (matt) di cui segue qualche esempio.

baracchino

Uno dei tanti “baracchini” e Vespa Primavera originale di 50 anni fa….!

cantantevespavespa_3vespa_2

 

Possibilità di provare su strada gli scooter

giro_pino

giro

giro_4

giro_3

giro_2

giro_1

Visita guidata allo stabilimento

che m’ha un po’ deluso perché a bordo di trenini e non a piedi e perché non si potevano prendere foto dei reparti produttivi.

fabbrica piaggio

fabbrica_2

fabbrica_1

Pezzo forte: il museo!

museo_1

museo_3

museo agonismo

museo vespe epoca

museo vespa mele

museo vespe recenti

museo sezione arte

museo sezione arte 2

museo_ciclomotori

museo freno ciao

Merchandising

merchandising_1

merchandising_2

vespa caffe

Avrei molto da dire sulla produzione di questi ultimi anni, sullo stabilimento vietnamita e sulla terzializzazione della produzione dei componenti ma non è questa la sede più adatta. Spero invece che l’articolo ben documenti il divertimento e l’indotta regressione alla condizione di “ragazzo” e di come sono grato a Piaggio per averci regalato queste belle giornate. Sinceri auguri alla Società, al Brand e, soprattutto, a chi sparge il sudore della fronte sulle linee di montaggio.

Pubblico plauso alla Libraia clandestina che con sprezzo del pericolo, abnegazione ed ottimo risultato, si è sporta dal sellino posteriore per prendere le foto durante il giro.

Spunti di approfondimento e consigli:

 

 

 

 

 

Annunci

27 pensieri su “Vespa primavera

  1. Sono molto compiaciuta del riconoscimento che mi hai tributato. Sulla sella di mezzi a 2 ruote è già tanto se resto in equilibrio… merito del guidatore che conosce i miei limiti di centaura (si può dire? mah) e vi si adegua…
    Articolo bello colorato e ricco come ci hai abituato
    e che rende benissimo l’atmosfera gioiosa che si respirava a Pontedera.
    Il museo Piaggio è godibilissimo anche da parte di chi di motori capisce zero come me, come ben si vede dalle tue ottime foto.

    Piace a 1 persona

  2. Mi hai fatto venir voglia di rimettere a posto la mia vespa 50 seppellita da decenni nel garage di famiglia…..grazie e bravo per ben comunicare la piacevole atmosfera del luogo.

    Piace a 1 persona

  3. 😱nooooo…. sono stata a Pisa circa due settimane fa e non sapevo di questo posto 😞
    Tanto a Pisa tornerò e quella volta mi faccio pure il museo della Piaggio 🤗
    Grazie per le info e complimenti, molto bello l’articolo e le foto 👍

    Piace a 1 persona

      1. Grazie per il link, più tardi lo guarderò e per l’iscrizione… dopo passo. Di solito prima di iscrivermi leggo più di qualche articolo per farmi un’idea del blog e di chi lo scrive, ma tu prometti bene 😅
        Dopo passo a leggerti 😘

        Piace a 1 persona

      2. Sì lo so… invece è reale. Tempo fa ho letto la sua storia, è stata fatta un’indagine e risulta reale, ma forse la verità ha avuto la stessa risonanza e ancora se ne parla. Ho visto anche la foto del riposo sulla trave sospesa… ancora più pazzesca

        Piace a 1 persona

      3. Ho piante di patate già cresciutelle. Altre ancora piccoline di pomodori, zucchine, ravanelli, cime di rapa. Poi peperoni e melanzane ancora nel semenzaio e da trapiantare. Poi due alberelli di Fico, due di ulivo e uno di ciliegio. Tutti molto piccoli ancora non fruttiferi (vedi articolo “margotta”).

        Piace a 1 persona

      4. Scoccio per l’ultima volta, promesso….. il mio blog nasce per raccontare di cose che costruisco, se veramente ci tornerai parti dalla pagina “COME” e poi prosegui su “mobili” o “giardinaggio”. Scusami ma ci tenevo e fatti sentire anche se darai un giudizio negativo. Grazie.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.