YaYaHo

Se l’avessi ideata io non mi chiamerei Joseph ma Ingo e non pesticcierei su questo blog ma sarei un designer di fama mondiale.

Questo sistema di illuminazione risale al 1984  ma è ancora attuale ed è esposto al MoMa di NY. Come già era stato pensato per la lampada Tizio del 1972, sfrutta parti strutturali per condurre elettricità.  Se per Tizio è il telaio a fungere da conduttore, per YaYaHo sono i cavi elettrici stessi a costituire la struttura.

yayaho_6

Ciò è possibile perché in entrambi i casi le lampade funzionano a bassa tensione (12 Volt) ed anche entrando in contatto non c’è pericolo di rimanere fulminati.

Avrei potuto realizzare qualcosa di molto simile ma per un oggetto di tale valore artistico ed innovazione tecnologica va rispettato ed ammirato l’originale.

Ho quindi acquistato sei “aggregati” ma, per contenere i costi, ho dovuto reinterpretare l’alimentatore, i cavi di sospensione ed i supporti a muro. Non faccio commercio dei miei lavori credo quindi che questo piccolo peccato si possa perdonare.

Il contenitore dell’alimentatore è  un tubo di alluminio, i 2 tappi terminali sono torniti dal pieno, il tutto è verniciato a spruzzo. I supporti del cavo erano regolatori per tiranti, successivamente torniti e finiti con bagno galvanico nikel. L’alimentatore da 210W è molto sovradimensionato ed ha tutte le protezioni possibili.

Chiunque non  fosse in grado di eseguire personalmente quanto sopra e pensasse di commissionarlo a terzi, sappia che spenderebbe più per il clone che per l’originale.

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...